Blog & News

LE LINGUE PIÙ RICHIESTE NEL MONDO DEL LAVORO

Siamo spettatori di uno scenario mondiale sempre più globalizzato, in cui la Rete ha abbattuto gli ostacoli alla libera circolazione di notizie, i trasporti ci permettono di spostarci da una parte all’altra del pianeta in gran velocità e mode e tendenze nate in un Paese diventano universali in un batter d’occhio.

Tempi caratterizzati da una notevole espansione dei mercati su scala mondiale piuttosto che su quello locale e nazionale, nei quali allargare il proprio business all’estero e instaurare partnership straniere, è diventato molto più agevole e usuale di quanto non lo fosse qualche decennio fa.

In un quadro siffatto è comprensibile che la conoscenza delle lingue straniere diventi uno skill imprescindibile per chi voglia inserirsi con successo nel mondo del lavoro e, se la lingua veicolare in assoluto più utilizzata resta la lingua inglese, ci sono altri idiomi che vanno assumendo un ruolo strategico. Di pari passo, la necessità di comunicare in più lingue in modo da poter raggiungere il maggior numero di utenti ha fatto acquisire alla traduzione un ruolo fondamentale, rendendo ancor più prezioso il compito degli interpreti specializzati e dei traduttori professionali.

Se è importante conoscere un maggior numero di lingue possibili, è impensabile poterle padroneggiare tutte a livello di un madrelingua né prevedere quale potrebbe tornarci utile in un determinato contesto. Poter fare affidamento su una traduzione di qualità per comunicare con i nostri colleghi e partner stranieri mentre siamo concentrati sul nostro lavoro è pertanto essenziale e rassicurante.

Ma vediamo quali sono le lingue principali che i linguisti internazionali hanno recentemente inserito nella classifica dei primi 10 idiomi più diffusi negli ambienti di lavoro, stilata sulla base di criteri come l’utilità della lingua quando si viaggia e il possibile avanzamento di carriera grazie alla loro conoscenza.

Inglese

Parlato da oltre tre quarti della popolazione mondiale e utilizzato in 26 Paesi come lingua ufficiale, l’inglese può essere oggi considerata la lingua della Rete, visto che è la più frequentata dai siti web e dagli internauti.

Pur non essendo numericamente la lingua più parlata al mondo (è solo al terzo posto dopo il cinese e lo spagnolo) è sicuramente la più rilevante dal punto di vista lavorativo, essendo la più diffusa geograficamente, oltre che la lingua ufficiale di alcuni fra i Paesi più industrializzati. La sua conoscenza approfondita è indispensabile per lavorare nelle multinazionali e nella stragrande maggioranza delle aziende operanti in diversi settori. Dall’informatica al turismo, dalla medicina all’e-commerce.

Spagnolo

Tenuta in crescente considerazione, la lingua spagnola è parlata da oltre 500 milioni di persone, è lingua ufficiale in 30 Paesi ed è al momento la seconda lingua più studiata al mondo.

Diffusissima in Nord America, oltre che in America Latina, è una delle lingue ufficiali dell’Unione Europea, dell’ONU e della World Trade Organization. Riconoscimenti che ne fanno un idioma fondamentale per ogni continente, ma in particolar modo per gli italiani, vista la vicinanza geografica dalla Spagna e il gran numero di scambi economici e commerciali fra i due Paesi.

Cinese mandarino

La crescita economica cinese non sembra conoscere battute d’arresto e, secondo recenti stime del Fondo Monetario Internazionale, la Cina sarebbe oggi la prima economia del mondo, avendo superato anche gli Stati Uniti. Un primato che sta gradualmente imponendo il cinese come lingua di primaria importanza nei contesti più diversi fra cui commercio, affari, attività produttive, arte e turismo.

Prima nella classifica del nostro import e ottava per l’export, la Cina è per l’Italia un partner economico destinato a diventare sempre più importante; motivi che rendono l’apprendimento e la padronanza della lingua cinese un lascia passare per una quantità di opportunità professionali presenti e future.

Francese

Parlato in Francia e in altri 28 Paesi (fra cui Belgio, Svizzera, Canada, Marocco, Congo, Senegal e Tunisia) il francese è la lingua ufficiale dell’Unione Europea, tenuta in gran considerazione nelle istituzioni internazionali e negli ambienti diplomatici. Una lingua la cui conoscenza si fa strategica anche in Italia, visto che la Francia è un Paese chiave per le nostre importazioni, che le aziende italiane che lavorano con la Francia sono migliaia e che la conoscenza dell’inglese non è lì così diffusa.

Completano la classifica delle lingue più appetibili dal punto di vista lavorativo, l’arabo, il russo, il tedesco, il giapponese, il portoghese e l’italiano.